domenica 6 marzo 2016

FOGLIO DI CONGEDO DOPO LA BATTAGLIA DI CURTATONE E MONTANARA (1848)


Dopo la battaglia di  Curtatone e Montanara del 29 maggio 1848 molti volontari ritornarono alla loro “Patria” congedati.
Di seguito è riprodotto il documento relativo a tre volontari toscani, datato 6 Luglio 1848. Pietro Giambastiani, indicato col grado di sergente, era cognato di Luca Marchi, appartenente a una famiglia di Pieve di Controne (Bagni di Lucca), che ha corservato il documento nel proprio archivio.
La figura del Giambastiani è ricordata nel post “due fratelli sul campo di battaglia di curtatone e montanara” [enricogiuseppelucamarchi.blogspot.com]
 

w. l’italia w. l’unione w pio nono

comando di piazza
in bresia
============
FOGLIO DI VIA
Bresia il 6 Luglio 1848

Per i Volontari Toscani Signori Ripari Maurizio, Tenente, Giambastiani P.ro Sergente, e Gherardo Gherardi Serg.e Mag.,  con congedo assoluto  del 5°. Battaglione Toscano, che si recano in Patria per la via di Milano
Il presente foglio servirà di passaporto , per visitare qualunque parte della Lombardia e del Cantone Svizzero del Ticino.
S’invitano le Autorità a lasciarli passare, e provvederli d’alloggio e vitto.
 3 Agosto 1848
Sezioni da percorrersi
Ghiani
Antegnate
Treviglio  con diritto alla strada ferrata fino a Milano
Il comandante la piazza
[firma]


Sul retro del foglio sono le annotazioni dei vari visti al passaggio dei tre toscani:


 
Visto buono per continuare il viaggio da Lecco a Bellero – Lecco il 14. Luglio 1848
……………………. 
………………….
Visto buono per recarsi a Meraggio [?] e di la proseguire per dove desiderano - Como li 18 Luglio 1848
…………………..
………………….
sesto calende 25 luglio 1848 l visto buono per Milano – [firma]

Dal comando della Piazza di Milano – il 29 Luglio 1848 – Pel Colonnello Comandante [firma]
…………………..
………………….
Pavia 31. Luglio 1848. Visto e accordato il mezzo di trasporto fino a Vocghera – Dal Consiglio di Guerra [firma]

Nessun commento:

Posta un commento